Pausa Idromassaggio: tutti i benefici

blank
Il freddo autunnale e le giornate lavorative vi tolgono energia? Allora concedetevi un idromassaggio rilassante! Scoprite tutti i suoi benefici per mente e corpo...

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su pinterest
Condividi su twitter

Le giornate stressanti al lavoro ed il freddo dei primi giorni di autunno portano con sé il desiderio di concedersi momenti di puro relax per staccare la spina e rigenerare corpo e mente.

Ecco perché, proprio in questi casi, il vero toccasana è la piacevole sensazione che solo un bel bagno rilassante può regalare, soprattutto se accompagnato da un idromassaggio energizzante.

Ma quali sono i reali benefici dell’idromassaggio in acqua?

Distensivo e riequilibrante

Per prima cosa, il lasciarsi cullare dall’abbraccio avvolgente dell’acqua calda è una vera e propria coccola per lo spirito e le articolazioni. Inoltre il massaggio esercitato dal getto d’aria costituisce il metodo ideale per recuperare le energie, con il risultato di un senso di totale distensione psico-fisico. Le sue virtù, infatti, rilassano e riposano il corpo ma, allo stesso tempo ridonano l’equilibrio e l’armonia persi durante le ore del giorno.

Stimola la circolazione

Già, perché il movimento di compressione e decompressione effettuato sulla pelle contribuisce ad aumentare la pressione arteriosa stimolando la circolazione e drenando i liquidi: le gambe saranno più leggere e meno gonfie, il tutto riducendo la tanto odiata cellulite. Inoltre, la pelle apparirà più tonica, distesa e levigata.

Riduce i dolori muscolari

L’idromassaggio non si limita solo a benefici di tipo estetico, anche dal punto di vista medico risulta un prezioso alleato per alleviare i disturbi legati ad artriti, reumatismi, affaticamento dell’apparato respiratorio ed insonnia.

Quali sono le regole per un buon idromassaggio?

1) La temperatura ideale dell’acqua è tra i 32° ed i 37°
2) E’ importante non utilizzarlo tutti i giorni, ma 2-3 volte la settimana per non più di 20 minuti;
3) La pressione dell’acqua deve essere moderata così da evitare un’eventuale rottura dei capillari;
4) Per rendere la pelle più morbida, si possono sciogliere nella vasca due cucchiai di bicarbonato. Attenzione a non produrre schiuma con altri prodotti perché potrebbe danneggiare i meccanismi dei getti;
5) Dopo l’idromassaggio, il consiglio è di stendersi per 10 minuti avvolti in un asciugamano o accappatoio accoglienti così che la pressione torni alla normalità

Leggi altro...